Borghi medievali, colline, panorami mozzafiato, passeggiate e tranquillità: alla scoperta del Lago Trasimeno!

Lago Trasimeno

Qualche mese fa ho trascorso un weekend a cavallo tra la Toscana e l’Umbria, visitando alcuni borghi in provincia di Siena e Arezzo ma, soprattutto, la zona intorno al Lago Trasimeno. Con questo articolo voglio portarti alla scoperta di questo lago, proponendoti 7 tappe tra le sue sponde e le colline circostanti. Purtroppo, in così poco tempo mi sono persa dei posti che, a vedere dalle foto, sembrano incantevoli. Sarà una scusa per tornarci! 🙂

Ecco il mio Lago Trasimeno in 7 tappe

Lord Byron lo descriveva come un “velo argenteo”: il Lago Trasimeno è il quarto più grande d’Italia, premiato da Legambiente per le sue acque pulite, ricco di pesci e adatto agli amanti del bird-watching per la grande varietà di uccelli che ospita, perfetto per chi ama andare in bici, fare escursioni o passeggiate lungo le sponde…ma, soprattutto, situato in una posizione a mio avviso perfetta: in provincia di Perugia, poco distante da quel gioiellino che è Assisi, ma anche dagli splendidi paesaggi toscani e dei borghi di Siena e Arezzo, a 170 km da Roma e a 120 da Firenze. Voglio dire che il Lago Trasimeno non solo può essere raggiunto facilmente da tutto il centro Italia, ma è anche perfetto come punto di partenza per tanti bellezze limitrofe.

Che poi in realtà non occorre spostarsi troppo: anche al Lago in sé si trovano tante piccole perle! Ecco quello che ho visitato io nei miei due giorni al Lago Trasimeno, spostandomi tra le sue sponde e i borghi abbarbicati sulle colline circostanti.

Lago Trasimeno

Passignano sul Trasimeno

Partendo da Cortona, dove alloggiavamo, la nostra prima tappa è stato il borgo di Passignano, situato sulle rive settentrionali del lago. Il borgo è praticamente diviso in due parti: il centro storico, sormontato dalla rocca e costruito in epoca medievale, e il paese sottostante, che risale invece al 1500-1600. Rispetto agli altri borghi visitati, Passignano mi ha trasmesso una lieve idea di trascuratezza, ma mi sono comunque innamorata di alcuni suoi dettagli!

Lago Trasimeno

Fai una bella passeggiata lungo il lago o i Giardini del Molo, tra il porticciolo e i tanti pescatori in attesa sotto al sole.

Lago Trasimeno

Poi addentrati tra le vie del paese, con i suoi negozietti, la Chiesa di San Cristoforo e quella di San Rocco, prima di iniziare a salire verso la Rocca Medievale. Ti si apriranno davanti decine di vicoli, scalette, porte scrostate, pareti di mattoni, gatti randagi, fino in cima, dove la ben conservata Rocca taglia in due il cielo azzurro.

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

L’ingresso permette di salire in cima per osservare un bellissimo panorama sul lago e sui tetti del paese, e anche di visitare il piccolo ma interessante Museo delle Barche.

Lago Trasimeno

Isola Maggiore

Da Passignano, Castiglione oppure da Tuoro sul Trasimeno partono i traghetti che, in pochi minuti, ti portano sulle sponde dell’Isola Maggiore, ovvero la più grande tra le tre presenti all’interno del Lago Trasimeno.

Lago Trasimeno

Abbiamo trascorso alcune ore su questo piccolo fazzoletto di terra, e ne ho adorato la pace, l’immensa tranquillità, la vita che scorre come se si fosse fermata a una qualche decina di anni fa. L’isola si percorre a piedi, ed è un vero piacere ritrovarsi lassù, in cima alla collina, circondati da ulivi, pini, lecci e cipressi, e immersi in un delicato silenzio rotto solo dal canto degli uccelli.

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Qui sull’isola ci sono varie cose da vedere: dall’attracco dei traghetti, spostati lungo Via Guglielmi, la principale (o unica?) arteria del minuscolo centro abitato: qui troverai la Chiesa del Buon Gesù, la Casa del Capitano del Popolo e il Museo del Merletto (per ricordare la produzione di merletto all’uncinetto che qui prese piede agli inizi del ‘900). Da questa via partono poi svariati sentieri che vi porteranno ad ammirare altre minuscole chiesette (di San Salvatore e di San Michele Arcangelo), o tante diverse visuali del lago. È da scoprire il percorso legato a San Francesco, che qui trascorse il periodo di Quaresima nel 1211: la Cappella con il giaciglio, la graziosa Chiesa di San Francesco e l’omonimo scoglio, con la statua del santo.

Lago Trasimeno

Castel Rigone

Una piccola frazioncina di Passignano, con 400 abitanti e situata a 650 metri sul livello del mare: ecco Castel Rigone, scoperto un po’ per caso e subito entrato di diritto tra i miei posti preferiti sul Lago Trasimeno. Lo si raggiunge da Passignano dopo circa 12 km di tornanti dai quali si gode di una vista bellissima sul Lago Trasimeno. Arrivati in cima, ci si rende conto che, praticamente, non c’è niente da vedere, se non si considera la bella Chiesa della Madonna dei Miracoli, così chiamata perché fu costruita in seguito alla miracolosa apparizione della Madonna.

Lago Trasimeno

Il resto del borgo è un delizioso susseguirsi di stradine, pareti in pietra, fiori alle finestre, scorci sul lago: un luogo davvero grazioso (e instagrammabile!), che mi ha trasmesso un senso di estrema serenità e ordine, dove tutto è ben conservato e sembra davvero di fare un salto nel tempo.

img_0842

Montecolognola

Qui ci siamo fermati un po’ per caso, vagando senza meta tra le colline umbre alla ricerca di un bel punto di osservazione sul Lago Trasimeno. Il borgo è minuscolo e conta una cosa come 45 abitanti, ma la sua caratteristica è quella di essere racchiuso all’interno delle mura medievali originali, risalenti al 1300, un po’ malridotte ma ancora molto belle da vedere. Un salto alla Chiesa di Santa Maria Annunziata, qualche foto ai fiori che nascono spontanei ai piedi delle mura mentre un cagnolino ci segue ad ogni passo, e poi qualche minuto per ammirare lo stupendo panorama del lago azzurro circondato dalle colline punteggiate di ulivi.

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Magione

Ok, a essere onesta a Magione ci abbiamo trascorso un’ora scarsa perché proprio, in confronto alle altre piccole perle visitate intorno al Lago Trasimeno, questo paese non ci è piaciuto. Abbiamo fatto un giro tra le sue strade fino alla piazza centrale, con il bel palazzo del Municipio, abbiamo dato un’occhiata alla Chiesa di San Giovanni Battista e poi abbiamo preso Via della Torre, fino a raggiungere la Torre dei Lambardi, risalente al XII secolo. Era chiusa quando ci siamo stati noi, ma da maggio a settembre si può salire alla terrazza panoramica o nel centro espositivo.

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Corciano

Situato a metà strada tra Perugia e il Lago Trasimeno, Corciano è annoverato tra i Borghi più belli d’Italia, e io sono pienamente d’accordo: nonostante la pioggerellina fine che ci ha sorpreso durante la visita, me ne sono innamorata! Con la sua urbanistica tipica medievale, è un dedalo di vicoli e strade lastricate, scale di pietra e mura di cinta. Si entra dalla Porta di Santa Maria con il torrione annesso, e poi…ci si perde!

Lago Trasimeno

Il borgo è davvero ben tenuto, e le principali attrazioni sono corredate da piccole targhette con accurate descrizioni. Si potranno così visitare il Palazzo Municipale o quello dei priori, il Museo della Casa Contadina o la bella Chiesa di Santa Maria Assunta, che conserva anche un dipinto del Perugino.

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno

Infine, un pochino di tempo lo dedicherei al Sentiero dei Mandorli, una passeggiata lungo le mura duecentesche, per ammirare un panorama mozzafiato al profumo di mandorlo e pesco.

Castiglione del Lago

Su uno sperone di roccia che si getta direttamente sul Trasimeno sorge Castiglione del Lago, il borgo forse più importante della zona e anch’esso tra i più belli d’Italia. Che te lo dico a fare? Mi sono innamorata pure di questo! Ci è piaciuta tantissimo la parte bassa del borgo, con la fila di locali e ristoranti a due passi dal grande prato che costeggia il lago.

Lago Trasimeno

Ci è piaciuta ancora di più la parte alta, quella del borgo vero e proprio: l’ingresso da Porta Senese, le case addossate su Via Vittorio Emanuele, la bellissima Chiesa della Maddalena, fino ad arrivare alla piazza centrale, Piazza Gramsci. Su di essa si affaccia Palazzo Ducale (o Palazzo Della Corgna) e io ti consiglio vivamente di visitarlo: rimarrai impressionato dalla quantità e dalla qualità degli affreschi all’interno delle sue sale!

Lago Trasimeno

La cosa bella è che dal Palazzo si può proseguire su un camminamento costruito sulle mura, fino ad arrivare alla Fortezza del Leone. La Rocca, risalente al XIII secolo, ha una curiosa forma pentagonale con delle torri a ogni angolo, più la torre principale, triangolare e alta 37 metri. Dalla cima della torre e dai camminamenti delle mura merlate si potrà godere di una vista spettacolare sul lago da tre lati. Inutile dirti che questo posto mi è piaciuto immensamente!

Lago Trasimeno

Lago Trasimeno


In due giorni si possono visitare tanti bellissimi borghi e ammirare il panorama da tante postazioni diverse; però so che vorrei tornare per vedere le cose che mi sono persa, e magari per vivermi il lago in modo più tranquillo!

Lago Trasimeno


INFO UTILI

Rocca di Passignano: la Rocca è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 (questi sono gli orari estivi). Il biglietto intero ha un costo di 2,50 euro.
Traghetto per l’Isola Maggiore: il costo e gli orari dei traghetti variano in base al punto di partenza e alla stagione. Ti consiglio di visitare questo sito per maggiori informazioni.
Visite all’Isola Maggiore: si possono visitare il Museo del Merletto, la Casa del Capitano del Popolo e la Chiesa di San Michele Arcangelo con un biglietto cumulativo del costo di 3 euro.
Torre dei Lambardi: la Torre è aperta solo da aprile a settembre, dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 (dalle 16.00 alle 19.30 a luglio e agosto). Il biglietto intero ha un costo di 3 euro.
Palazzo Ducale e Fortezza a Castiglione: il museo ha vari orari in base alle stagioni (in estate, dalle 09.30 alle 19.00). il biglietto intero ha un costo di 5 euro.
Come arrivare: il Lago Trasimeno si raggiunge in auto, tramite la A1 (uscite Valdichiana o Chiusi-Chianciano Terme) o il Raccordo E45 (Magione, Passignano, Tuoro). I treni da Firenze, Roma e Perugia fermano a Castiglione, Passignano, Terontola, Tuoro e Magione.
Dove mangiare: noi abbiamo provato due ristoranti e ci siamo trovati benissimo in entrambi. A Corciano si trova il Ristorante Il Convento, all’interno di un’antica dimora francescana del XIII secolo, dove assaggiare i prodotti tipici umbri. Sul lungolago di Castiglione abbiamo invece provato l’allegro Ristorante La Capannina, il cui punto forte sono i buonissimi piatti di pesce di lago.
Cosa mangiare: intorno al Lago Trasimeno si possono assaggiare i piatti tipici umbri: dagli umbricelli (che sono praticamente dei pici) alla favolosa torta al testo ripiena di salumi e formaggi. Da provare sono i piatti cucinati con il pesce di lago, come il tegamaccio (una sorta di cacciucco) o il brustico (persico reale o tinca abbrustoliti sulla brace).
Per maggiori info: visita il sito ufficiale del Lago Trasimeno.


Tu sei mai stato al Lago Trasimeno? Hai visitato questi o altri luoghi intorno al lago? Ti piacerebbe visitarli? Raccontamelo nei commenti! 🙂