Un appuntamento imperdibile: quello coi #TravelDreams2017, per parlare delle destinazioni che mi fanno sognare. Sceglierne solo alcune è stata dura…riuscirò ad esaudire qualche desiderio?


#TravelDreams2017: siamo a fine anno, e ogni viaggiatore inizia a sognare per il 2017. In realtà, di sognare viaggi non si smette mai: neanche di notte, neanche quando stiamo già viaggiando, perché non facciamo in tempo a tornare a casa che già la nostra mente si proietta dentro al prossimo sogno.

#TravelDreams2017

#TravelDreams2017 è il tag che ci permette di avere una qualsiasi scusa per parlare di posti che vorremmo tanto visitare, conoscere, respirare. Il mio problema, come sempre, è che non sono capace di scegliere. Già due mesi fa ho stilato una lista nelle Note del cellulare: la lista nasce già lunga e continua ad allungarsi ogni giorno, ogni volta che poso lo sguardo sulla mappa o su una fotografia, ogni volta che leggo di una destinazione in uno dei tanti blog di viaggi. Sembro convinta dei posti che vorrei visitare per primi, poi ne arriva un altro, si insinua nella mia mente, ci resta 24 ore su 24 e finisce per portarsi ai primi posti in classifica.

E si ricomincia, ogni giorno.

In realtà, se fossi un minimo realista i miei #TravelDreams2017 non dovrebbero essere molti: dopo il tempo che trascorrerò ancora in Nuova Zelanda, l’anno prossimo avrò solo 7/8 mesi esaudire gli altri miei sogni…

È tempo di fare una scelta

Io, davvero, sono una di quelle che potrebbe estrarre a sorte una destinazione e sarebbe contentissima di andare, ovunque sia. Però voglio fare la persona seria ed elencare tra i mei #TravelDreams2017 quelle mete che davvero mi fanno volare con la fantasia, più di tanti altri. Quelle che mi fanno già venir voglia di cercare voli e alloggi e informazioni con mesi e mesi di anticipo. La maggior parte di quelle che nominerò facevano già parte dei miei #TravelDreams2016, ma la voglia di visitarle non è cambiata di una virgola (anzi, se possibile, è solo aumentata), e quindi mi sembra giusto parlare ancora di loro.

Quindi eccomi: “solo” 7 destinazioni divise tra mondo, Europa e Italia, andando dal generale al particolare, mettendo insieme nomi che mi fanno saltellare sulla sedia al solo pensiero.

Solo 7, l’anno scorso ne avevo elencate ben 15. Poi il 2016 mi ha permesso di esaudirne solo 4 (Trento, Svizzera, San Marino e Nuova Zelanda)… non so cosa succederà il prossimo anno, ma so che nei #TravelDreams2017 ci ho messo tutta me stessa e così sarà fino al 31 dicembre dell’anno prossimo.

I miei #TravelDreams2017

MONDO

Inizio dal mondo perché il mio 2017 inizierà già “nel mondo”: il mio primo viaggio del 2017 sarà in giro per la Nuova Zelanda, senza se e senza ma. Tornando verso casa, però, di posti dove “fare scalo” ce ne sono molti…

Nuova Zelanda

Era già nella mia lista lo scorso anno, quando ancora non avrei neanche minimamente immaginato che poi ci sarei venuta a vivere. Mettere la NZ nei miei #TravelDreams2017 non è barare: questo Paese è un sogno per davvero, anche se sta per diventare (ed è già diventato, in parte) realtà. Ormai sono qui a Nelson da quasi 6 mesi, e non hai idea di QUANTO io stia scalpitando per partire! Voglio comprare un van, sistemarlo a mia immagine e somiglianza, e poi…andare. Senza una meta, con solo una bozza di itinerario, senza un singolo pensiero negativo. Voglio che i miei pensieri per quei mesi di viaggio (quanti saranno non lo so, dipende dalle finanze) siano solo dove parcheggiare, cosa mangiare per cena e quale strada prendere prima di un’altra. Voglio che la Nuova Zelanda sia per me sinonimo di libertà pura e senza compromessi, anche se solo per pochi mesi nella vita.

A post shared by New Zealand (@purenewzealand) on

Isole del Pacifico

Già da quando ero in Australia sentivo il richiamo di posti come Isole Vanuatu, Nuova Caledonia, Isole Fiji, Isole Salomone. Da quando sono qui, mi sono entrate prepotentemente in testa anche Tonga e Isole Cook. Insomma, sarei felicissima di poter trascorrere anche solo una settimana in una di queste isole sperdute nell’Oceano Pacifico. Vorrei ammirare i loro paesaggi marini unici al mondo, sì, ma anche e soprattutto entrare in contatto con l’essenza più vera della cultura di queste popolazioni. È una cosa che non ho mai fatto prima, ma che vorrei provare: stare con la gente del luogo per davvero, ascoltare le loro storie e scoprire le loro tradizioni con un solo mantra in testa: meno pensieri, più fiducia.

A post shared by Cook Islands (@cookislands) on

Australia

Il “mondo”, nel mio 2017, è tutto da questa parte della terra: ho voglia di Oceania a 360 gradi. L’Australia mi manca immensamente e credo che sarà così non solo per i #TravelDreams2017, ma anche per quelli di tutta la mia vita! Siamo qui in NZ e sarebbe bellissimo tenersi da parte qualche soldo per mettere piede nella Terra dei Canguri un’altra volta. Al pensiero di tornarci mi commuovo davvero, non riuscirò mai a spiegare a parole le emozioni che solo il pensiero di tornare a Sydney o di scoprire l’Australia che non ho visitato mi suscita. Infatti l’Australia la metto qui tra i sogni, ma non ci penso più perché non voglio illudermi troppo!

A post shared by Australia (@australia) on

EUROPA

Quando torneremo a casa, ci sarà sempre posto per piccole fughe in Europa, e più che dai sogni mi lascerò trasportare dalle offerte imperdibili di Ryanair. Ti sembra poco romantico? No, è che semplicemente qualsiasi posto in Europa mi fa venir voglia di partire all’istante! Potrei parlarti della smania che ho di visitare il Portogallo o l’Irlanda più selvaggia, di tornare a Copenhagen o a Santorini, di scoprire l’Europa dell’Est della Polonia o della Romania…invece no, ti parlerò dei viaggi che vorrei davvero fare nel 2017 (ma anche un po’ sempre):

Inghilterra e Scozia

Metti qui qualsiasi nome di città, paese o regione inglese o scozzese, e io sarò felice! Ho una voglia matta di tornare a Edimburgo e di visitarla con gli occhi della viaggiatrice adulta; voglio visitare posti incredibili come York, Oxford e i Cotswolds con le sue casette che sembrano uscite da un libro di fiabe per bambini. Voglio fare il pieno della cultura e dello stile di vita inglese: prendere un tè delle 5 con tutti i crismi, fare una passeggiata in un verde quasi finto, trascorrere intere giornate in una libreria antica e piena di volumi polverosi, sfiorare ogni pietra e ogni tessuto in ogni cottage in cui metto piede. Il 2017 sarà anche il ventesimo anniversario del mio libro preferito e…fare un tour dedicato a questa incredibile storia sarebbe davvero un sogno. Il più grande tra i miei #TravelDreams2017, forse.

Andalusia

Se sei uno di quelli che conosce me e il mio blog adesso starai esclamando: ancoraaa???
Ebbene sì: d’altra parte, in Andalusia non ci sono ancora stata! Lo sai già: è il mio sogno più grande, senza una particolare spiegazione: me lo spiego solo constatando che forse esiste un qualche filo invisibile tra me e questa regione, perché l’attrazione che sento per le sue città e il suo mondo è ormai immensa e di lunghissima data. Ce la farò per il 2017? Non lo so e non credo, ma se succederà…no, ok, non ci penso!

ITALIA

Nella sezione Italia potrei scrivere un saggio, perché succederà la stessa cosa che mi è capitata quando sono tornata dall’Australia (questo post e questo post ne sono la prova): dopo un anno dall’altra parte del mondo, in luoghi dove la cultura, la storia e l’arte sono quasi assenti o comunque completamente diverse rispetto alle nostre, io so già che avrò FAME d’Italia. Ok, no, non solo fame di cibo italiano vero, ma proprio d’Italia: delle sue città con il loro portamento così dignitoso e con ogni monumento che trasuda storia, dei suoi borghi medievali di cui sono sempre innamorata, delle località sulle coste, sulle montagne, nelle campagne orlate di cipressi. Avrò tanta, tanta voglia di Italia e, se non dovessi più uscire dai confini di casa per tutto il 2017…non mi dispiacerebbe per niente, te lo confesso.

Torino, Burano, Matera, le Isole Borromee, Napoli, Verona, la Scarzuola, le campagne umbre e i castelli del Ducato di Parma e Piacenza sono i primi posti che mi vengono in mente. Ma ufficialmente ti parlo di quei luoghi che mi stanno letteralmente chiamando senza posa:

Roma

Voglio.andare.a.Roma.
Aiutami, voglio andarci!! Sono passati troppi anni dall’ultima volta. Voglio trascorrerci tanti giorni e godermi tutte le sue attrazioni più turistiche e tutti i suoi vicoli più nascosti. Voglio sentirmi romana anche se per pochi giorni. Non ho altro da dire: voglio andare a Roma!

Sicilia

Ah, non t’immagini neanche che voglia. Idealisticamente farei un viaggio bello grande e dettagliato, passando dalle grandi città ai borghi dimenticati, dalle località e le spiagge più vivaci fino alle montagne e all’entroterra; parlerei con le persone, mi muoverei con tutti i mezzi possibili, assaggerei un piatto nuovo a ogni fermata. Non sono mai stata in Sicilia e credo sia arrivato davvero il momento di scoprirla!


Ecco, come vedi ho cercato di darmi una regolata ma ho comunque fatto il nome di decine di destinazioni che avrei tanto piacere di raggiungere. Come si suol dire, però, sognare non costa niente e, anzi, ci permette di sopravvivere, di galleggiare, di pianificare viaggi che magari non faremo mai ma che intanto ci hanno permesso di viaggiare con la mente, e già solo questo vale la pena.

E poi, scrivere i miei #TravelDreams2017 è alla fine solo un gioco: perché ovunque mi porterà il nuovo anno, io sarò felice. Finché si viaggia io sono felice!


INFO UTILI

#TravelDreams è un hashtag creato da Manuela, Farah e Lucia, blogger rispettivamente di Pensieri in viaggioViaggi nel cassetto e Respirare con la pancia.


Tu hai già stilato la tua lista dei #TravelDreams2017? Quali sono le destinazioni a cui proprio non vuoi rinunciare il prossimo anno? Ne abbiamo qualcuna in comune? Raccontamelo nei commenti! 🙂