12 tappe imperdibili per il mio itinerario di Sydney a piedi: alla scoperta dei luoghi più belli e suggestivi del centro città!

Itinerario di Sydney a piedi

Se cerchi la parola “Sydney” su questo blog, compariranno diversi risultati, perché il nome di questa città è sbucato in tanti di quei post in cui ho raccontato un po’ di me. Poi ti ho parlato del mio Natale a Sydney, dei motivi per cui questa città mi manca, del mio festival preferito (il Vivid Sydney), ok…
Ma mi sembra assurdo non aver praticamente mai scritto di Sydney, proprio di lei: la città dove ho vissuto per 9 mesi e che si è presa un pezzettino (mica tanto –ino) del mio cuore.

Sydney: la ami o…la ami!

Sydney smista i suoi visitatori in due gruppi distinti: c’è chi non ne esce entusiasta, e chi invece se ne innamora all’istante. Io personalmente non ho mai capito bene le persone della prima categoria come l’abbiano vissuta, questa città. Ma se premo Play e lascio scorrere nella mia mente le immagini dei grattacieli che si stagliano dietro gli alberi del parco, le scie dei traghetti che solcano le acque della baia, il sole che squarcia il cielo e rende tutto estremamente luminoso, le mie passeggiate senza meta e senza neanche un minimo peso sul cuore…beh, avrai già capito di quale categoria faccio parte io!

Itinerario di Sydney a piedi

Un itinerario di Sydney a piedi

A una persona che fosse appena arrivata in città, la prima cosa che consiglierei sarebbe sicuramente un lungo (ma neanche troppo) itinerario di Sydney a piedi, per respirarne le atmosfere, farsi una prima idea e fotografare le attrazioni principali.

Pronto per andare alla scoperta di Sydney? Partiamo!

1. The Rocks

Faccio partire il mio itinerario di Sydney a piedi da The Rocks, il luogo dove tutto è iniziato. Questo quartiere, infatti, è l’insediamento che i primi detenuti espatriati in Australia costruirono, un po’ per volta. Fino a pochi decenni fa The Rocks era un quartiere sporco, squallido e poco raccomandabile, mentre oggi è una delle chicche della città, uno dei suoi angoli più caratteristici e dal sapore più europeo: nonostante sia stato molto ristrutturato, conserva ancora tanto del suo fascino sette-ottocentesco, con le strade di ciottoli, le pareti delle case in arenaria e le insegne vecchio stile. Qui non c’è un vero e proprio giro da fare: perditi tra le strade e i vicoli, gustati il mercatino artigianale (ogni weekend), visita il piccolo ma interessante museo dedicato al quartiere. Di sera, non c’è niente di meglio che gustarsi una bella birra in uno dei tanti pub tra i più antichi di Sydney e dell’Australia, tra musica live e un continuo viavai di gente.

Itinerario di Sydney a piedi

I palazzi di The Rocks e i grattacieli del centro città sullo sfondo

Itinerario di Sydney a piedi

I vecchi magazzini ora riconvertiti

2. Harbour Bridge

Costruito a partire dagli anni ’20 del 1900, il Sydney Harbour Bridge è sicuramente uno dei simboli più popolari e apprezzati della città. Lungo poco più di un chilometro, corre sul fiume Parramatta e collega il CBD al North Shore, ed è una delle strade più trafficate. Ti consiglio di ammirarlo e di fotografarlo da tutte le angolazioni, ma soprattutto di salirci sopra. A piedi si può percorrere tutto, si può salire sul Pylon Lookout o addirittura si può scalare (a carissimo prezzo, però). Sali le scale da The Rocks e percorrilo almeno fino a metà, per godere di una vista davvero mozzafiato sulla città, o anche solo per poter dire di aver camminato dentro un gigantesco appendiabiti (i Sydneysiders, infatti, lo chiamano simpaticamente The Coathanger)!!

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

Una delle mie foto preferite! Scattata da Milsons Point

3. Circular Quay

Un passo fuori da The Rocks, e ti ritrovi nell’incredibile atmosfera di Circular Quay. Qui, dove un tempo sbarcò la prima nave inglese, ti sembrerà che il mondo non possa fermarsi mai: treni che passano, autobus che si fermano e ripartono, traghetti e barche che attraccano e lasciano il porto a ogni minuto lasciando scie bianche nelle acque del Sydney Harbour, una folla costante che passeggia e si gode il sole sul prato di fronte al Museum of Contemporary Art, gli artisti di strada e la musica incessante del Didgeridoo che ti impone a battere i piedi a tempo, l’aroma del caffè che si mischia alla salsedine, le persone che si fanno i selfie con l’Opera House dietro di loro, i bar coi tavolini sempre affollati. Questa è Circular Quay!! Lo snodo principale della città (tutti i mezzi di trasporto passano da qui), uno dei punti più turistici, ma anche uno dei luoghi più amati dai locali, che qui vengono a godersi serate e pomeriggi del weekend.

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

Un suonatore di Didgeridoo

4. Sydney Opera House

Di tutto questo itinerario di Sydney a piedi, l’Opera House è sicuramente l’unica attrazione che non ha bisogno di presentazioni: impossibile non pensare a lei quando si nomina Sydney, fosse anche solo grazie a Alla ricerca di Nemo!

La grandiosa opera d’arte fu costruita dall’architetto danese Jørn Utzon e fu inaugurata nel 1973; nel 2007, invece, è entrata a far parte della lista dei patrimoni protetti dall’UNESCO. Quando sono arrivata a Sydney, la prima settimana ancora non ci credevo; solo dopo essermi trovata di fronte a questa imponente ma elegante struttura ho capito: ci sono davvero, sono a Sydney! L’Opera potrà piacere o meno, ma che le gigantesche “vele” (in realtà, Utzon le aveva concepite come spicchi di una sfera) che luccicano bianche al sole ti lasceranno una forte suggestione, te lo posso garantire!! Guardala da lontano, avvicinati piano piano fino a toccare le pareti e a vedere da vicino le piccole “tegole” bianche. Sarà un’emozione! Nell’Opera House è possibile anche entrare tramite tour guidati a pagamento.

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

5. Royal Botanic Garden e The Domain

Come ho anche scritto qui, il Royal Botanic Garden è sempre stato il mio angolo preferito della città, per cui sarebbe stato impossibile non inserirli nell’itinerario di Sydney a piedi. L’entrata si trovo proprio di fianco all’Opera House e, di nuovo, sembra di entrare in un posto idilliaco! L’erba è sempre di un verde brillante e tagliata di fresco, le aiuole sono curate alla perfezione, quanto è bello passeggiate sui vialetti con i prati da un lato e le acque di Farm Cove dall’altro!

Itinerario di Sydney a piedi

Aperto nel 1816, si tratta di una delle istituzioni botaniche più importanti al mondo, misura ben 30 ettari di superficie e racchiude un sacco di attrazioni bellissime: stagni e laghetti, il Maiden Pavillion, la Palm House, il giardino orientale e quello delle piante grasse, l’Herbarium, il giardino delle piante rare e in pericolo d’estinzione, il Tropical Centre, la Rainforest Walk, il giardino delle rose…davvero, che tu sia amante di botanica o meno qui ti divertirai un sacco! L’ambiente è sempre tranquillo, sereno, nonostante sia a due passi dal caos cittadino. È il luogo perfetto per qualche minuto di riposo, per un picnic, per ammirare le cose belle che la natura ci regala. Tra le tante altre cose, ci sono anche alcuni punti ristoro, il Sydney Conservatorium of Music e la Government House, che è possibile visitare in alcune date e tramite visita guidata.

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

La vista da Fleet Steps

A fianco del Royal Botanic Garden, il verde più verde continua con The Domain, l’antico parco riservato alla borghesia, che oggi è sede di concerti e qualsiasi tipo di evento all’aria aperta, ma anche di relax e attività fisica. Se passi di qui, considera una capatina alla Art Gallery of NSW, che vale la pena solo per la bellezza della struttura!

6. Mrs Macquarie’s Chair

Lachlan Macquarie governò la colonia del New South Wales dal 1810 al 1821 realizzando importantissime opere architettoniche e urbanistiche per la città. Mrs Macquarie’s Chair si trova sulla punta di quella lingua di sabbia che si getta nella baia, in Mrs Macquarie’s Point, e non è altro che una panchina che il signor Macquarie fece scolpire nella roccia per la moglie, cosicché che lei potesse sedervisi per ammirare la baia e l’arrivo delle navi nel porto. Ho inserito la Mrs Macquarie’s Chair nel mio itinerario di Sydney a piedi perché è un luogo molto caro agli abitanti della città, e perché da qui si ha una vista sulla baia davvero meravigliosa.

Itinerario di Sydney a piedi

Io che tento di fare la Mrs Macquarie della situazione

7. Macquarie Street e i suoi edifici

il nostro itinerario di Sydney a piedi continua: è tempo di addentrarsi nel vero e proprio CBD, nel cuore di Sydney! Usciti ai giardini dal lato sud-ovest, ci si ritrova a passeggiare lungo Macquarie Street, il lungo viale alberato dove si susseguono importanti attrazioni che hanno fatto la storia della città. Il primo edificio è quello imponente e bellissimo della State Library of NSW, costruita nel 1826 e quindi la più antica d’Australia: fai un salto all’interno per ammirare la sala principale!

Itinerario di Sydney a piedi

Passando di fianco alla Matthey Flinder’s Statue e continuando a passeggiare, si incontrano la Parliament House, un edificio a due piani in stile georgiano; il bell’edificio del Sydney Hospital, costruito nel 1788 ed il più antico d’Australia; il Sydney Mint Building, ovvero la Zecca di Stato, costruito nel 1811; e infine l’Hyde Park Barracks Museum, la vecchia caserma oggi trasformata in un museo tra i più interessanti che io abbia mai visto, in cui vengono raccontate le storie, gli aneddoti e la quotidianità dei detenuti di un tempo.

Itinerario di Sydney a piedi

Il gemello del Porcellino di Firenze, donato nel 1968 dalla Marchesa Fiaschi Torrigiani.

Durante la passeggiata lungo Macquarie Street, non dimenticare una piccola deviazione in Martin Place, la grande piazza tristemente nota per l’attentato del 2014, ma anche sede di molte grandi aziende e luogo d’incontro per tutti i Sydneysiders.

8. St. Mary’s Cathedral

Ho sentito certa gente criticarla perché “solo” una copia delle più grandiose cattedrali europee, ben più antiche di questa. Beh, sarà, ma per me questa è una delle più belle chiese che io abbia visto al mondo! Costruita a partire dal 1821 in stile gotico e utilizzando la pietra arenaria tipica di Sydney, la St. Mary’s Cathedral è di una possenza incredibile ma rimane comunque elegante, e le sue torri si stagliano alte nel cielo nonostante la gara dei grattacieli per raggiungere il punto più alto. Ammirala da davanti o dal suo lunghissimo fianco, e poi entra: i soffitti sono così alti, le colonne così slanciate e l’atmosfera così pacifica che sarà difficile non emozionarsi!!

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

La cattedrale vista da Hyde Park

9. Hyde Park e il War Memorial

Non è passato tanto tempo da un polmone verde all’altro: il nostro itinerario di Sydney a piedi ci ha già portato nel principale parco cittadino, Hyde Park. Oltre 16 ettari per un parco rettangolare e lunghissimo, da percorrere tutto lungo il grande viale alberato che lo taglia da nord a sud. Qui ci si può rilassare e si possono praticare i più vari sport, e qui si tengono anche tantissimi eventi nel corso dell’anno; qui, quando scende la sera, si possono trovare pipistrelli giganti tra le fronde e opossum socievoli che saltano da un albero all’altro.

Itinerario di Sydney a piedi

Ma tu, intanto, non perderti le sue due principali attrazioni! La prima è la Archibald Fountain (praticamente di fianco alla cattedrale), donata dall’architetto J.F. Archibald nel 1932 in commemorazione del contributo australiano alla Prima Guerra Mondiale.

Itinerario di Sydney a piedi

La seconda è un edificio a cui sono molto legata: l’ANZAC War Memorial, sul lato sud del parco. Aperto nel 1934, questo grande mausoleo in marmo bianco si specchia nella Pool of Reflection e ospita un interessante museo sulle truppe ANZAC impegnate nel corso della Grande Guerra. Non avrai tempo per visitarlo, ma entra almeno nella Hall of Memory e poi alza gli occhi: troverai un soffitto tempestato da 120.000 stelline dorate, una per ogni donna o uomo volontario del NSW durante la Prima Guerra Mondiale.

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi

La Hall of Memory con il soffitto di stelline

10. Pitt Street e la Sydney Tower Eye

Ripercorri tutto Hyde Park e prosegui verso ovest, verso Pitt Street. Sei ormai nel cuore del distretto commerciale, l’anima della metropoli: tra grandi palazzi, strade trafficate, un brulicare incessante di persone, negozi e ristoranti di tutti i tipi. A Pitt Street Mall potrai trovare negozi di tutti i tipi, ma soprattutto tanti incredibili artisti di strada: vale sempre la pensa fermarsi ad ascoltare!!

Itinerario di Sydney a piedi

Pitt Street Mall a Natale

Qui si trova anche la Sydney Tower Eye, un altro degli emblemi della città e la seconda torre d’osservazione più alta di tutto l’Emisero Australe. Iniziata a costruire nel 1970, è alta 309 metri e il biglietto per salire non è tra i più economici, però ti assicuro che vale la pena: il panorama è a 360°, si estende su tutta la città e oltre, ed è davvero da lasciare a bocca aperta!

Itinerario di Sydney a piedi

La Sydney Tower Eye vista dal Botanic Garden

Itinerario di Sydney a piedi

11. George Street

Dal Pitt street Mall, imbocca The Strand – una meravigliosa galleria/centro commerciale in stile vittoriano – e sbucherai direttamente in George Street, quella che è senza ombra di dubbio l’arteria principale della città. L’itinerario di Sydney a piedi corre lungo questa via trafficata e affollata 24 ore su 24, piena zeppa di negozi, ristoranti e grattacieli. Io abitavo proprio qua: ogni singola insegna di questa via ha fatto parte della mia quotidianità!

Itinerario di Sydney a piedi

La mia George Street: io abitavo 20 metri più avanti, sul lato sinistro 🙂

A parte il casino costante e coinvolgente, in George Street non perderti i tre principali edifici, uno di fianco all’altro: la St. Andrew’s Cathedral, la meravigliosa chiesa anglicana costruita in stile gotico; il bell’edificio del Sydney Town Hall, e il grandioso Queen Victoria Building (per gli amici, QVB). Il QVB è praticamente un palazzo gigantesco grande quanto un intero isolato, costruito a partire dal 1893 in stile neo-romanico. Un magnifico centro commerciale (anche se questa definizione lo svilisce e non poco!) che ospita negozi di lusso, bar chic e un’architettura stupenda, tra lucernari, terrazze e dettagli curati. È uno di quei posti perfetti per un tè delle 5, per sentirsi un po’ più belli ed eleganti!

Itinerario di Sydney a piedi

Particolari di QVB

Itinerario di Sydney a piedi

L’interno di QVB

Questi luoghi mi stanno molto a cuore perché le scale di Town Hall o la piazzetta del QVB, con la statua della Regina Vittoria e del suo cane parlante, sono sempre stati i principali punti d’incontro con gli amici, i due angoli di Sydney che ho frequentato di più. E poi questo è uno di quegli incroci in cui i pedoni, a un certo punto, possono attraversare tutti insieme: in orizzontale, in verticale, in obliquo…un vero e proprio caos!

Itinerario di Sydney a piedi

Town Hall

Più avanti lungo George Street, infine, ti ritroverai nel bel mezzo di Chinatown, con il mitico Paddy’s Market (un mercato coperto dove trovare di tutto, ma veramente di tutto): il posto perfetto per qualche souvenir!

12. Darling Harbour

Da Paddy’s Market, ritrovarsi a Darling Harbour è un attimo! Ristrutturato nel 1988, questo quartiere è una zona ricreativa tanto amata in egual modo dai turisti e dai locali. Alcuni dicono che si tratta di un luogo un po’ finto, ma a me piace tanto così! In questa baia affacciata su Port Jackson si trovano numerosissime attrazioni: il Wildlife Museum, il Sydney Aquarium, Madame Tussauds, il pittoresco Chinese Garden of Friendship, l’IMAX (lo schermo 3D più grande del mondo…io qua ho visto degli hobbit giganteschi! 🙂 ), l’Hard Rock Café, il casinò…ci si potrebbe trascorrere un giorno intero, spostandosi da un’attrazione all’altra lungo il molo o tramite il Pyrmont Bridge che taglia la baia in due.

Itinerario di Sydney a piedi

Chinese Garden of Friendship: un’oasi nel caos della città

Itinerario di Sydney a piedi

Gli amici che puoi incontrare al Wildlife Zoo, a Darling Harbour

Ma qui a Darling Harbour è perfetto terminare il nostro itinerario di Sydney a piedi perché è di notte che viene maggiormente apprezzato: una grandissima quantità di ristoranti e locali di tutti i tipi, cocktail bar e discoteche, sempre tantissimi artisti di strada…e ogni sabato sera, dei grandiosi fuochi artificiali!!

Itinerario di Sydney a piedi

Itinerario di Sydney a piedi


La mia idea di itinerario di Sydney a piedi si conclude qui: se non ci si sofferma troppo durante le singole tappe, è più che possibile affrontarlo in un solo giorno. Altrimenti basterà camminare con più calma, sentirsi parte delle vibrazioni cittadine, visitare i musei, fermarsi per un caffè…e a quel punto, più che un giorno non basterebbe una vita! 🙂


Tu sei mai stato in questa città? Cosa ne pensi del mio itinerario di Sydney a piedi? Quali sono le attrazioni che ti ispirano maggiormente? Raccontamelo nei commenti! 🙂