Twizel è uno dei principali set de Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda. Ti racconto del tour e ti regalo qualche curiosità sui film!

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Sono pochi i film che sanno tenermi incollata allo schermo con gli occhi sgranati; quei film che rivedresti due, tre, cinque, dieci volte, nonostante certe battute tu le sappia ormai a memoria; quei film che durano oltre due ore ma che non ti fanno sbadigliare mai, anche se ti metti a riguardarli una pigra domenica alle 11 di sera.

Uno di questi film è Il Signore degli Anelli; forse dovrei dire 3 di questi film, visto che tutti e tre i film della Trilogia dell’Anello me li riguarderei senza sosta. Non sono una di quei fan sfegatati dell’Anello, che conoscono il nome di ogni singola valle e città e stirpe di quel gran caos geniale inventato da Tolkien: a volte mi perdo e non ci capisco più nulla, lo ammetto. Però adoro i film, i personaggi, la storia, la solennità di certe scene e, ovviamente, le ambientazioni.

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Pronta (?) alla battaglia!!

Le ambientazioni de Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Sapevo da sempre che i tre film erano stati interamente girati in Nuova Zelanda per cui, quando la scelta di trasferirmi temporaneamente nella Terra dei Kiwi si è fatta realtà, uno dei propositi era proprio quello di scoprire il più possibile sulle ambientazioni e le curiosità di queste pellicole grandiose. Mi sono informata e ho preso appunti sulle principali location dei film ma, quando sono atterrata e ho iniziato a guardarmi intorno, l’ho capito subito: la Nuova Zelanda È la location de Il signore degli Anelli.

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

È il suo paesaggio, le sue montagne dalle vette imbiancate, le sterminate praterie dorate dal tussock, le foreste dove tutto è ricoperto da uno strato di muschio, le cascate e le scogliere, i corsi dei fiumi e gli specchi dei laghi, le colline che digradano dolci: tutto questo è Nuova Zelanda, tutto questo è Il Signore degli Anelli. In pratica è così: basta girare questo Paese per ritrovarsi direttamente dentro al film! 

La Terra di Mezzo ricreata a Twizel

Ciononostante, è ovvio che ci siano dei luoghi in Nuova Zelanda in cui i film sono stati effettivamente girati –a proposito, lo sapevi che Peter Jackson ha girato tutti e tre i film della Trilogia contemporaneamente??-. Uno di questi luoghi è la vallata che si apre alla periferia di Twizel, una cittadina che si trova nel cuore del McKenzie Basin, nella regione di Otago (Isola Sud). In questo luogo, il cast di LOTR (Lord of the Rings in inglese) è rimasto più a lungo che in altri set: ben 62 giorni. Qui sono state girate varie scene dei film, ma la più epica (che è anche la mia preferita di tutta la Trilogia) è quella della Battaglia dei Campi del Pelennor, dove Re Theoden incita il suo esercito, Éowyn uccide il Re degli Stregoni a colpi di “Io non sono un uomo!”, e io intanto mi emoziono sempre quasi fino alle lacrime.

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Nel mondo fantastico di Tolkien, i Campi del Pelennor si trovano ai margini della “città bianca” Minas Tirith (che, nella realtà, non è stato altro che un modellino di 90 cm intagliato in ogni minimo dettaglio), non molto distante dal fiume Anduin (che si, trova, in realtà, nella regione del Fiordland). Questa zona è stata la più grande tra tutte le oltre 150 location della trilogia de Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda.

OneRing Tours: Il Signore degli Anelli a Twizel

Proprio qui, qualche settimana fa ho avuto il piacere di trascorrere qualche ora in compagnia, oltre che di alcuni fan sfegatati de Il Signore degli Anelli, di Dawn, la guida esperta e appassionata che ci ha accompagnato alla scoperta di questi luoghi. Dawn è una donna dalle mille conoscenze sui film e le location, una vera e propria LOTR-pedia! E ha anche partecipato alle riprese de Lo Hobbit come comparsa. In queste 3 ore di tour (il tour canonico è di 2 ore, ma lei non ha il dono della sintesi e ci siamo tutti fatti un po’ prendere la mano!), abbiamo visitato la Terra di Mezzo, scoperto un sacco di cose interessanti e curiose sui film e le riprese, e anche provato ad utilizzare le repliche ufficiali di spade e attrezzature dei film.

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Ci siamo travestiti da guerrieri di Rohan e io sono pure diventata un hobbit, a un certo punto! Grazie alla guida di Dawn, abbiamo immaginato le scene girate in questi luoghi, ripercorrendole nella nostra mente; in alcuni momenti mi sembrava di vederli, il cavallo bianco di Gandalf o le migliaia di cavalieri pronti alla battaglia!

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Avere i piedi pelosi: fatto!!

Insomma, sono state tre ore super intense, mai pesanti e, anzi, volate via in un soffio tra curiosità, storie, racconti e risate tra il gruppetto che si è creato.

Il set dei Campi del Pelennor è una campagna di circa 3000 acri che, in condizioni normali, ospita 2000 pecore merino. Qui sono state costruite stradine sterrate per facilitare gli spostamenti delle troupe, stradine che poi sono rimaste anche dopo la fine delle riprese (Peter Jackson, da ambientalista convinto, avrebbe voluto eliminarle per non incidere troppo sull’ambiente, ma il proprietario del terreno ha chiesto che fossero lasciate); oltre a queste, e ai pali del telegrafo, il paesaggio è costituito dal nulla: la vastità a 360°, fatta di cespugli dorati, colline rotonde e niente di più. Adesso, magari, ti chiederai: ma come hai fatto a trascorrere ben 3 ore in questo “nulla” senza annoiarti? Beh, questo posto è talmente bello nella sua semplicità, nel suo silenzio e nella sua purezza, che credo non me ne sarei stancata neanche se non ci fosse stata Dawn a intrattenermi!

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Le curiosità dal set di Twizel e oltre

So che aspettavi il momento di scoprire qualche curiosità in più su questo set e sulla creazione dei film! Allora, vediamo un po’ se riesco a stupirti 🙂

Innanzitutto, ti racconto della vera star della Trilogia: il regista! Prima fi lavorare a LOTR, Peter Jackson era conosciuto per i suoi film più horror e splatter che epici, girati con budget bassissimi. Quando gli è capitata l’occasione di girare Il Signore degli Anelli, ha impiegato tre anni per ottenere i fondi adeguati, perché in pochi credevano al progetto. Alla fine è comparsa sulla scena la società di produzione New Line, che ha investito 170 milioni (per tutta la trilogia, e infatti si riveleranno comunque pochi). Per questo motivo Jackson ha dovuto risparmiare su tante cose, dalle comparse agli effetti speciali (almeno inizialmente). All’inizio, quindi venivano usate tecniche molto semplici, come l’uso del grandangolo per far sembrare piccoli ruscelli dei fiumi di grande portata, oppure la tecnica del rotoscoping per cancellare, uno a uno, i suddetti pali del telegrafo che non ci azzeccano molto con la Terra di Mezzo. I pali del telegrafo son stati tolti dalla pellicola manualmente e, se pensi che in ogni secondo di film ci sono 25 frame, immagino che ci sia voluto un bel po’…

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Ok, parto con qualche curiosità random su Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda:

  • L’80% della neve che si vede nei film è neve vera; si è cercato di risparmiare anche su questo, scegliendo i periodi climatici giusti per girare le scene di neve.
  • Nei 62 giorni di riprese a Twizel, si calcola che siano state consumate 30 tonnellate di carote tra cavalli e uomini.
  • A proposito di nutrisrsi: Peter Jackson è un vero amante del …pare che ne bevesse crca 12 tazze al giorno, nel periodo delle riprese!
  • Hai presente la scena epica in cui, poco prima della battaglia, Re Theoden colpisce con la propria spada le lance dei cavalieri in prima linea? Ecco, quella scena è stata “inventata” in estemporanea dall’attore stesso, Bernard Hill. Considera che lui era mancino e ha dovuto fare tutta questa cavalcata tenendo la spada con la mano destra…per di più, dopo aver imparato a cavalcare solo qualche settimana prima dell’inizio delle riprese!
  • Le riprese aeree delle montagne che aprono il film Le due torri, e anche quelle che inscenano le montagne di Gondor, sono state girate nel Parco Nazionale di Aoraki/Mt Cook. Ci sono stata proprio qualche settimana fa, te lo ricordi?? Un posto spettacolare! Dove, però, le riprese sono state autorizzate solo per via aerea; per riprese via terra, il DOC (Department of Conservation, che governa su tutti i parchi nazionali neozelandesi) aveva chiesto soldi e…no, Peter Jackson non ne aveva da buttare!
  • Sapevi che, inizialmente, per il ruolo di Gandalf era stato chiamato Sean Connery? Il grande attore si è poi rifiutato di impersonare lo stregone perché non aveva nessuna intenzione di stare tutto quel tempo in Nuova Zelanda ma, soprattutto, perché non aveva mai capito i romanzi di Tolkien!
  • Christopher Lee, l’attore che impersonifica Saruman, è stato l’unico dell’intero cast ad aver effettivamente conosciuto Tolkien, di cui era grande fan. Pare che l’abbia incontrato per caso in un bar a Oxford.
  • In Il ritorno del re, la bambina che interpreta la figlia di Samvise Gamgee è Alexandra, la vera figlia dell’attore che interpreta Sam, Sean Astin.

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda


INFO UTILI

I Campi del Pelennor si trovano su area privata, e sono quindi visitabili solo tramite i tour di Dawn, OneRing Tours. I può scegliere tra tre diversi tour: quello di un’ora, quello di due ore (con più curiosità da raccontare!) e quello al crepuscolo, accompagnato da vino e stuzzichini; si possono anche scegliere tour privati. In generale, tramite il tour guidato da Dawn, si ha la possibilità di accedere all’area privata delle riprese, utilizzare le repliche ufficiali delle spade dei film e indossare un elmo gondoriano e altri oggetti; scoprire molto, ma mooolto di più rispetto a quello che ti ho raccontato io sui film, le riprese, le curiosità, le scene imbarazzanti…e poi imparare qualcosa sul montaggio, gli effetti speciali, il reclutamento delle comparse, la scelta delle location, e molto altro!

Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda

Dove: Dawn verrà a prenderti con il suo furgoncino di fronte al Centro Visitatori del paese di Twizel, in Market Place. Altro punto pick-up è il McKenzie Country Inn in Ostler Road, oppure ci si può far venire a prendere in hotel se lo si comunica in anticipo.
Come: Dawn ha un minibus che può ospitare fino a 9 persone (una vera e propria compagnia dell’anello!!). Si viene caricati sul minibus e non si deve far altro che farci trasportare nella Terra di Mezzo e nelle storie a essa legate! Il tour è adatto anche ai bambini. I tour non partono se non è stato raggiunto un numero minimo di partecipanti, quindi contatta Dawn tramite il sito web per assicurartene!
Quando: i tour da 2 ore partono ogni giorno alle 10.00 e alle 15.00, quelli da un’ora alle 16.00, quelli del crepuscolo alle 19.30. Dawn opera i tour per 9 mesi all’anno, da settembre a maggio. Nei mesi invernali (giugno-luglio-agosto) è possibile partire solo con tour privati, per un minimo di 4 persone.
Prezzi: 1-hour tour = 69.90$ (49.90 per bambini da 6 a 14 anni); 2-hour our = 89,90$ (59.90 per bambini da 6 a 14 anni); twilight tour = 135$.
Per maggiori info: visita il sito ufficiale di OneRing Tours, la piccola ma ben organizzata azienda familiare guidata da Dawn Ghoorah.


Anche tu sei fan della Trilogia? Conoscevi queste curiosità su Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda? Ti piacerebbe visitare i Campi del Pelennor? Raccontamelo con un commento! 🙂