Google Maps: uno strumento gratis, facile e veloce da usare, anche offline! Qui vediamo come usarlo.

Google Maps

Oggi voglio parlarti di una scoperta che ho fatto recentemente. Magari sono arrivata per ultima (non sarebbe certo una novità…), però magari c’è qualcuno che ancora non conosce le nuove funzionalità di Google Maps, e allora eccomi qua!

Mappe offline, una salvezza

Quante volte abbiamo cercato e ricercato una buona soluzione per avere una mappa funzionante offline, da portare sempre con noi durante i nostri viaggi all’estero (oppure in zone d’Italia dove la connessione proprio ciao)? Quando si varcano i confini, si sa, utilizzare internet non è proprio sempre semplice e, soprattutto, economico.

Il nuovo aggiornamento di Google Maps ci viene in aiuto e, sinceramente, trovo che questa nuova funzione sia molto utile ed efficace. L’abbiamo provata durante il nostro ultimo viaggio a zonzo per la Svizzera, e posso assicurare che non abbiamo mai avuto il minimo problema!

Come usare Google Maps offline

Tutti noi abbiamo Google Maps sul nostro smartphone. Adesso, prima di partire, possiamo scaricare comodamente le mappe dei luoghi che visiteremo, in forma totalmente gratuita. È vero che esistono tante mappe offline tra le applicazioni Apple e Android, ma vuoi mettere la bellezza di potere usare le mappe di Google, di cui tutti noi ormai conosciamo il funzionamento, la grafica e le impostazioni a memoria?

La mappa di Google Maps rimane sul nostro cellulare “solo” 30 giorni, che però sono praticamente sempre più che sufficienti, o no? Possiamo scaricare tutte le mappe che vogliamo, o almeno fino a che abbiamo memoria disponibile (le mappe comunque non rubano mai più di 250 MB di spazio, quindi via libera!). Noi, ad esempio, abbiamo scaricato 4 mappe diverse per coprire tutta la Svizzera. Adesso ti faccio vedere i semplicissimi step da seguire!

1. Apriamo l’app di Google Maps sul nostro smartphone

e, nella barra di ricerca, digitiamo il nome della città/zona di nostro interesse (io uso Basilea come esempio, perché è la città di cui mi sono innamorata proprio di recente 🙂 ). Clicchiamo sul nome della città/zona in grassetto, in basso a sinistra

Google Maps

2. Sulla pagina che compare, clicchiamo su “scarica”

Google Maps

3. Su questa nuova schermata,

prima di avviare il download, possiamo scegliere l’area che ci interessa. Questa funzionalità ci permette di scaricare mappe per un massimo di 120.000 chilometri quadrati. Allarghiamo lo zoom per ampliare la mappa, almeno fino a quando la parola “scarica” in basso a destra rimane cliccabile. Quando diventa grigia, significa che abbiamo esagerato, quindi torniamo un po’ indietro!

Una volta scelta l’ampiezza, clicchiamo su “scarica”.

Google Maps

4. L’App ci permette di rinominare la mappa

come preferiamo (le nostre, ad esempio, si chiamavano “Svizzera meridionale”, “Svizzera settentrionale”, e così via).

Google Maps

5. A questo punto parte il download.

Una notifica di Google Maps vi avvertirà una volta che la mappa sarà completamente scaricata.

Google Maps

6. Adesso che siamo all’estero,

basta aprire l’applicazione e usarla normalmente, come abbiamo sempre fatto, in tutte le zone di cui abbiamo scaricato la mappa offline. È una cosa super semplice da fare, e davvero molto comoda!


INFO UTILI

Maggiori informazioni su Google Mapsqui.


Conoscevi questa funzionalità di Google Maps? L’hai già provata? Conosci altre mappe gratis e offline altrettanto buone e utili? Raccontamelo nei commenti!! 🙂