Un marzo in viaggio, un aprile in viaggio. In questo post trovi riflessioni e preferiti sul mese appena trascorso, più il tema (e una sorpresina) del #wetravelweshare!

aprile

BACK – Marzo

Cosa ho fatto a marzo?

Il detto dice una cosa tipo: il tempo passa velocemente quando ci si diverte. Ecco, a me questo marzo sembra passato in un lampo. Se poi mi guardo indietro, mi rendo conto di quante cose sono successe in questi 31 giorni: non è successo niente, ma è successo tutto.

aprile

Non è successo niente di particolare; siamo stati in viaggio, dal primo all’ultimo giorno di questo mese: le routine si sono consolidate, certe abitudini si sono affermate, e noi continuiamo a macinare chilometri, scattare fotografie, emozionarci di fronte a nuove scoperte, fare incetta di brochure, superare piccoli imprevisti…in tre parole: vivere il viaggio.

È successo tutto, però, perché questo marzo ha portato un cambiamento importante nel mio modo di viaggiare: adesso non ho più paura di muovermi lentamente, di perdere tempo, di non riuscire “a vedere tutto”. Ma tutto cosa? Che succederà, alla fine, se non avrò visto un pezzetto di Nuova Zelanda perché me la sono presa troppo con calma? Mi dispiacerà, è sicuro: ma preferisco mille volte prendermi i miei tempi e godermi quello che faccio con calma e spensieratezza. Marzo ha trasformato questo viaggio in un vero e proprio capitolo della mia vita: non sto viaggiando, sto vivendo. In questo momento, la mia vita è questa: dentro a un van, cambiando località ogni giorno. È un pezzo di vita breve e speciale, lo so, ma è pur sempre vita. E, nella vita, non si può sempre andare a 100 all’ora: servono i momenti di pausa, di relax, di spina staccata. Ecco, è così che vivo questo viaggio, esattamente come vivrei tutti gli altri capitoli della mia vita. E sono contenta!

aprile

Tre le costanti principali di questo marzo in viaggio:

  • Un ginocchio andato. L’ho scritto altre volte, ma non ho mai scritto di quanto una semplice infiammazione a un ginocchio, da curare con qualche antinfiammatorio e un po’ di riposo, possa risultare invalidante in questo momento. Perché sì, voglio staccare la spina, ma raramente smetto di camminare e gironzolare…per cui il riposo al ginocchio, beh, non c’è stato. Per fortuna ora sembra essere tutto ok, ma è necessario ricordare anche questi imprevisti che possono cambiarti il passo e la giornata.
  • Il libro che sto leggendo. Perché viaggio e mi godo la mia vita reale, quella di una persona in questo momento fortunata (nonostante i numeri sul conto in banca che continuano a scendere…ma questa è un’altra storia e non te la racconto che sennò mi deprimo eheh 🙂 ). Però sono una lettrice nell’anima, e mi piace tantissimo, a volte, perdermi in una vita irreale, che non è la mia ma quella dei personaggi della storia che sto leggendo. Adesso sono immersa nel secondo capitolo de The Century Trilogy di Ken Follett. Tre tomi da 800 e oltre pagine, romanzi storici che ti catapultano nel bel mezzo dei conflitti mondiali di qualche decennio fa. In particolare, quello che sto leggendo ora è ambientato nell’Europa e negli Stati Uniti della Seconda Guerra Mondiale, e i dettagli, le ambientazioni, le descrizioni e i dialoghi mi portano in un mondo che pensavo di conoscere dai libri di storia, ma che invece ha ancora tanto da raccontare. Esco a fatica da quelle pagine, alzo gli occhi e mi ritrovo in un Paese sicuro, tranquillo, pacifico…e penso. Penso a tante cose. E penso che, se hai voglia, questi libri te li consiglio al 100% perché faranno pensare sicuramente anche te.
  • La mia voce su un social. Alcune amiche e colleghe blogger mi hanno consigliato di “metterci la faccia” in questo viaggio, ma io sono timidina e ho iniziato a passi minuscoli: le Instagram Stories in cui, finalmente, parlo! Mi fa piacere se vuoi venire a dare un’occhiata dentro alla quotidianità di questo viaggio: basta seguirmi su Instagram! Se hai qualche suggerimento oppure se ti interessa vedere qualcosa di particolare, fammelo sapere 🙂

Detto questo!! Del mio viaggio a marzo sai già tutto e, se non lo sai, ti rimando ai diari settimanali in cui racconto tappe, impressioni, preferiti e tanto altro sul viaggio in Nuova Zelanda 🙂

Settimana 3
Settimana 4
Settimana 5
Settimana 6

Altri aggiornamenti li trovi su Facebook, Instagram e Twitter, sempre cercando l’hashtag #B_inNewZealand.

aprile

Il mio post preferito…di I’ll B right back

Oltre ai post #B_inNewZealand, ho scritto qualcosina anche su Italia ed Europa. Mi piacerebbe tantissimo trovare il tempo per scrivere tutte le cose che vorrei su Praga, una città che mi è piaciuta immensamente e mi ha lasciato solo positività. Vorrei tanto tornarci ma, intanto, il mio post preferito di questo mese riguarda proprio lei: ho scritto una mini-guida alla Città Vecchia di Praga, e spero tanto che possa essere utile a chiunque stia per visitare la strepitosa capitale ceca. Se tu sei tra questi o se sei solo curioso di scoprire le infinite attrazioni che si trovano a Stare Mesto, passa a dare un’occhiata! 🙂

aprile

Il mio post preferito…degli altri

Non ho dubbi: il post più bello di marzo è arrivato alla fine del mese, in un miscuglio tra sorpresa ed emozione. Michela è l’autrice del blog WarmCheapTrips: ho avuto il piacere di conoscerla al blog tour a Milano e ho sempre pensato di concordare con lei su molte cose. Nel suo ultimo post ci parla di una cosa semplice che è anche la più difficile del mondo: trovare il coraggio di vivere la propria vita, quella che ci sentiamo addosso e non quella che ci siamo ritrovati in qualche modo a vivere. Ne parla in occasione di una notizia sorprendente: la sua partenza a tempo indeterminato per il Paese da lei tanto amato. Mi sono riconosciuta in certe sue parole, e spero che anche tu ti emozionerai leggendolo!

aprile

© Michela – WarmCheapTrips

La mia migliore foto su Instagram

Ormai sul mio account Instagram si parla solo di Nuova Zelanda! Nonostante non fosse la mia preferita (ma questa cosa non conta molto, visto che mi piacciono tutte), questa è la foto che ha ricevuto più cuoricini a marzo:

È stata scattata nel centro storico di Oamaru, dove si concentrano edifici vittoriani, gallerie d’arte e botteghe stravaganti. Tra le città, è tra quelle che ci sono piaciute di più!! 🙂

FORTH – Aprile

Che programmi ho per aprile?

Programmi…uhm nessuno, ovviamente 🙂 si continuerà a viaggiare, finché il tempo, i soldi e gli imprevisti ce lo permetteranno 🙂 Sicuramente entro la fine di aprile saremo tornati a Nelson, avremo salutato la nostra ex famiglia e i nostri amici, e saremo sbarcati sull’Isola Nord…o almeno, speriamo che sia così! Ma aprile è ancora lungo, e prima dobbiamo arrivare fino al profondo sud per poi risalire lungo la West Coast.

Passeremo da Queenstown, la patria degli sport estremi…troverò abbastanza coraggio? Lo scopriremo solo una volta che sarò lì, perché preferisco non pensarci prima 🙂

E poi…domani è il mio compleanno. I compleanni trascorsi in viaggio sono sempre speciali per natura, e quindi sarà bellissimo in ogni caso! Mi accontento di una buona cenetta, e quel che sarà sarà 🙂

aprile

#wetravelweshare: l’argomento di aprile

Non manco mai di ringraziare tutte le persone che, ogni mese, mi dedicano un po’ di tempo per partecipare a questa iniziativa. Grazie infinitamente per tenerla viva!!

Questo mese c’è una piccola novità in casa #wetravelweshare! Ho pensato a qualcosa in più per invitarti a partecipare e a scegliere una foto davvero significativa per te: ogni mese, sceglierò la mia foto preferita tra quelle che ho ricevuto. E poi, a fine anno…chissà che non combini qualcosa con le 12 foto preferite del 2017?? Su questo però lascio un po’ di suspense 🙂

Ok, detto questo…

L’argomento del mese di aprile è

Un tramonto sul mondo

Volevo lasciarmi questo tema per un mese speciale, e non ho trovato niente di più speciale del mio mese preferito, quello del mio compleanno, per tirare fuori un tema che mi sta molto a cuore. I tramonti sono meraviglie naturali sempre, in qualsiasi luogo ci troviamo…ma forse ci facciamo ancora più caso e ci mettiamo a scattare ossessivamente proprio quando siamo in viaggio!

Ecco, io voglio quegli scatti: quelli del tramonto più bello che tu abbia mai visto in viaggio. In viaggio, mi raccomando, non nella tua città! Mi emoziono ad ogni tramonto e so che la galleria del #wetravelweshare di aprile sarà un capolavoro, se ti unisci anche tu 🙂

Le regole sono le solite: inviami una foto (orizzontale sarebbe meglio, ma accetto tutto) del tramonto più bello che tu abbia mai visto in viaggio, corredando lo scatto da una descrizione di max 150 parole. Parlami di quel tramonto, di dove sei, di quando è successo, delle emozioni ad esso legate…tutto quello che vuoi!! Poi invia tutto a illbrightback@gmail.com, scrivendo “#wetravelweshare aprile” nell’oggetto dell’email; aggiungi il tuo nome e il tuo link (fallo anche se sai che ti conosco, per favore, così mi faciliti i lavori!)…ed è fatta, non ti resta che aspettare il post finito 🙂 Uscirà venerdì 28, ti chiedo di mandarmi tutto entro i giorni precedenti!!

Ti invito a riguardare le bellissime foto del #wetravelweshare di marzo, dove trovi anche le regole nel dettaglio 🙂


Com’è stato il tuo marzo? Hai qualcosa di bello da raccontarmi? Che programmi (di viaggio o altro) hai per aprile? Raccontamelo nei commenti! 🙂