Settembre: tempo di progetti e di propositi! Ti parlo di routine in Nuova Zelanda, di un nuovo progetto e di un nuovo argomento per #wetravelweshare.

settembreEccomi di nuovo all’appuntamento di inizio mese, dedicato a coloro che amano farsi gli affari degli altri (tranquillo, io sono tra quelli!) 🙂 Ti aggiorno un po’ sulla mia vita da ragazza alla pari in Nuova Zelanda, ti svelo il prossimo argomento per #wetravelweshare e, soprattutto, ti parlo di un nuovo progetto. “Un altro?”, dirai tu. Ebbene sì, io sono una di quelle che milioni ne pensa e migliaia ne fa. Sopportami 🙂

BACK – Agosto

Che ho fatto ad agosto?

Ho trascorso un mese molto, decisamente molto tranquillo. Come già saprai mi trovo in Nuova Zelanda, e qui agosto significa inverno, significa un normalissimo mese dove si lavora e si fanno le solite cose di sempre.

Sì, ma che cavolo faccio dalla mattina alla sera?

La mia giornata tipo, qui, è molto semplice: mi sveglio con calma, faccio le mie cose e i miei lavoretti da freelance, a mezzogiorno inizio a lavorare in casa (tengo in ordine, preparo la cena, cose così), alle 15.00 vado a prendere Aurora a scuola e la porto alle diverse attività (piscina o palestra), poi torno a casa e alle 18.00 ceniamo. Un’ora dopo massimo la mia giornata lavorativa è finita, e ho un bel po’ di tempo per fare i fatti miei. Il venerdì e il sabato sono libera, la domenica lavoro solo se c’è bisogno. Non manchiamo mai una partita di rugby al sabato sera, e utilizziamo ogni minuto di sole per stare fuori all’aria aperta.

settembre

Pranzare al sole con vista mare/colline 🙂

Il lavoro è semplice e scorre liscio, a parte qualche piccola incomprensione con la bambina (che a volte, semplicemente, strozzerei. Ma è normale, vero??? Devo ammettere che altre volte però la adoro). La gente pensa che questo sia un lavoro facile…beh, non sempre lo è, soprattutto da un punto di vista psicologico. Ma magari un giorno te ne parlo più nel dettaglio!

settembre

Le passeggiate sotto casa

settembre

Maitai, il fiume di Nelson

Guarda caso, per ben due volte ha piovuto proprio il venerdì e il sabato…la sfiga mi segue ovunque, è salita sull’aereo con me. Ma ho comunque avuto modo di farmi dei bei giri per la città e oltre, e un sabato abbiamo fatto una pizzata con degli amici della nostra host family (qui a casa abbiamo il forno a legna, molto figo!). E poi, finalmente, l’ultimo weekend di agosto abbiamo fatto un piccolo viaggio! Volevamo andare da qualche parte che valesse la pena di essere visitato in inverno, e non abbiamo avuto dubbi: Hanmer Springs. Si tratta di un minuscolo paese a circa 4 ore a sud da qui, dove si trovano delle sorgenti termali naturali. Nonostante la pioggia, è stato davvero un weekend rilassante e pieno di bellissimi posti da ammirare, soprattutto sulla strada (costiera) del ritorno.

settembre

Le piscine termali di Hanmer Springs

E…ecco, sì, mi sembra sia tutto. Ah! Abbiamo comprato una bici, ed è fighissima!! 🙂

Il mio post preferito…di I’ll B right back

Essendo agosto e pensando che tutti fossero al mare o in vacanza, ho deciso di ridurre i post a uno a settimana, e quindi non c’è molta scelta, questo mese. Però scelgo l’articolo che ho scritto per parlarti del Lago di Bled e della Gola di Vintgar. Sono posti che mi sono piaciuti tantissimo e che mi lasciano addosso una grande sensazione di pace. Io credo proprio che settembre, con i suoi strascichi di sole e tepore, sia perfetto per visitare questi luoghi un po’ magici. La Slovenia è verdissima, economica, tranquilla e relativamente vicina: ci farei un pensierino, se fossi in te! (Prometto solennemente, prima o poi la smetto di parlare di Slovenia).

settembre

Il mio post preferito…degli altri

Nonostante non abbia letto molto questo mese, mi erano rimasti impressi tre articoli di tre blogger diversi, e mi erano rimasti impressi per motivi molto diversi. Alla fine, quello che comunque mi salta alla mente è il post che Elisa, alias Con la valigia verde, ha scritto subito prima di partire per la sua prima volta in Asia. L’Asia non è tra i miei sogni di viaggio più grandi (o perlomeno, dipende da quale Asia si parla), ma con questo post la mia amica Elisa mi ha fatto davvero sognare! E, al di là, della destinazione, le sue parole descrivono bene quel subbuglio di emozioni che molti di noi provano alla vigilia di un viaggio importante.

settembre

© Con la valigia verde

La mia migliore foto su Instagram

Anche qui, questo mese poca scelta…ma lo scettro va a questo scatto:

Ci troviamo a Motueka, sulla costa settentrionale dell’isola sud della Nuova Zelanda, non molto lontano da dove abito. Motueka è un piccolo paese, conosciuto perlopiù per la sua vicinanza all’Abel Tasman National Park, ma anche per i suoi murales. Questo pianoforte, lasciato sul marciapiede a uso e consumo dei passanti e di chiunque abbia voglia di spargere un po’ di musica per le strade, sembra racchiudere in sé tutti i colori e tutte le melodie del mondo.

Forth – Settembre

Che programmi ho per settembre?

Pochissimi, ma buoni: risparmiare il più possibile, godermi il sole e l’inizio della primavera il più possibile, continuare a visitare i dintorni, usare la bici. Questi sono programmi seri, che ne pensi?? Ahaha beh, in fondo qui in Nuova Zelanda la vita è molto rilassata, non vale la pena di arrovellarsi su piani troppo articolati 🙂

settembre

C’è anche il tempo per mettersi a fare gli gnocchi, per dire!

Beh comunque, per me settembre è il vero inizio dell’anno, e ogni volta il primo settembre mi elettrizza molto. Nonostante per me non ci saranno molti cambiamenti, voglio prendere questo mese come un’officina, dove fare brainstorming, essere produttiva, far crescere idee…è il tipico “entusiasmo settembrino”, ce l’hai anche tu?

I miei propositi per il mese

  • Assaggiare questa benedetta Marmite (no, non ne ho ancora avuto il coraggio);
  • Visitare il centre of New Zealand
  • Non perdermi tramonti come questo:
    settembre
  • Farti appassionare al mio nuovo progetto…che ti racconto subito!

Exploreading: quando due teste e due passioni si incontrano

Le due teste sono la mia e quella di Martina, l’autrice di Martinaway. Le due passioni, quelle che abbiamo in comune più di tutto, sono i viaggi e la lettura. Ammiro molto Martina per come scrive, per come lascia trasparire ogni emozione, per come gestisce un blog in maniera organizzata e assolutamente adorabile. Con lei ho fatto tre blog tour su tre e, per quel poco che ho imparato a conoscerla, è una persona proprio nelle mie corde. Iniziare un progetto con lei mi rende molto contenta ed elettrizzata!

Il progetto, ecco sì, te lo racconto: si chiama Exploreading (crasi di explore e reading, ma fino a qui c’eri arrivato anche tu), e nasce per tutti coloro che amano viaggiare e leggere. Come ho brevemente detto anche qui, per me il viaggio e la lettura seguono binari paralleli: ci trasportano in altri mondi, ci permettono di vivere culture e modi di pensare differenti, ci aiutano a staccare la spina e a ritrovare noi stessi. Ecco, Exploreading è nient’altro che un club per chi la pensa allo stesso modo!

settembre

Abbiamo creato un gruppo su Facebook, che diventerà un luogo virtuale dove scambiarci consigli e pareri, rispondere o fare domande, chiedere suggerimenti su cosa leggere in vista di un viaggio, condividere citazioni e pensieri…l’unica regola: non si parla di viaggi senza fare riferimento ai libri, né di libri che non abbiano niente a che fare con i viaggi! E con questo non ci riferiamo solo alla letteratura di viaggio in senso stretto, ma anche a quei libri che, in un modo o nell’altro, ci fanno vivere una certa destinazione in modo approfondito, permettendoci di scoprirla un po’ di più.

Da oggi (vabbè dai, da ieri) puoi iscriverti al gruppo su Facebook, e lì dentro avremo modo di parlarne con più tranquillità! Puoi essere un blogger ma anche no, un viaggiatore, un lettore, entrambe le cose o nessuna delle due, uno che vorrebbe leggere ma non sa che cosa, uno che non può viaggiare con il corpo ma vorrebbe farlo almeno con la mente…ecco, Exploreading fa per te! 🙂

#wetravelweshare: l’argomento di settembre

Quanto mi elettrizza questa iniziativa? Svegliarsi la mattina e trovare in anteprima meravigliose foto con bellissime descrizioni da parte di tanti blogger, conosciuti o no, è proprio una bella cosa! Ti ringrazio se hai già partecipato, e ti invito a farlo, ancora o per la prima volta! Non devi essere un blogger per forza, basta amare il viaggio…e per questo non ci vuole molto, vero? 🙂

L’argomento del mese di settembre è:

porte e porticine nel mondo.

Visto quel che penso di settembre, c’è bisogno di tante porte da aprire su nuovi inizi, o no? Sono sicura che questo tema piacerà a molti 🙂

Dai dai che aspetto la tua foto! Ti ricordo l’indirizzo email: illbrightback@gmail.com. Dai un’occhiata al #wetravelweshare di agosto, dove troverai anche le direttive per partecipare, oltre a meravigliose foto!


Cosa mi dici dell’entusiasmo settembrino? Quali sono i tuoi progetti? Che ne pensi di #wetravelweshare e #exploreading? Raccontamelo nei commenti!! 🙂